Tag Archives: maiella verde

Agenda di lavoro per il nuovo PSL

 

 

 copertina-facebook

 Il GAL Maiella Verde sta predisponendo il nuovo Piano di Sviluppo Locale 2014-2020 che dovrà essere presentato alla Regione Abruzzo entro il 9 settembre 2016.

Al fine di redigere una strategia coerente con i bisogni degli operatori e con le vocazioni del territorio, sono stati organizzati WORKSHOP DI PROGETTAZIONE PARTECIPATIVA il cui scopo è di definire le possibili misure/azioni da attivare con particolare riferimento al turismo sostenibile e alle filiere delle produzioni tipiche di qualità.

Date e luoghi dei workshop sono quelle sopra illustrate

Agenda workshop

Convegno VINO COTTO, Tradizione, Cultura, Futuro

 

 

 

 

 

 

09 novembre 2014 ore 18:30

Presso “Museo Lisio” 

Terranova di Roccamontepiano

Vi aspettiamo numerosi

QUI trovi la locandina con il programma:

[wpdm_file id=110]

 

Concorso di idee “Fai una domanda al ministro Martina”

Anche la Scuola del Gusto Abruzzo partecipa alla “Notte dei Ricercatori Abruzzo 2014″, che si svolgerà a Lanciano venerdì 14 novembre 2014.

In particolare, il Gal Maiella Verde preparerà un gustoso aperitivo ‘musicale’ – per il programma completo: www.nottedeiricercatoriabruzzo.it

Si può partecipare alla Notte dei Ricercatori Abruzzo anche prendendo parte al Concorso di Idee “Una domanda al ministro Maurizio Martina”.

Il ministro Martina sarà infatti l’ospite principale del non-convegno, organizzato nell’ambito della “Notte”. Chiediamo quindi ai giovani sotto i 40 anni di raccogliere il nostro invito e avere così l’opportunità di rivolgere al ministro Martina domande sul tema: Il futuro: quali opportunità per i giovani nei mestieri della terra?

Attraverso le domande rivolte al ministro Martina, si vuole dare ai giovani del territorio la possibilità di partecipare attivamente al dibattito sviluppato nell’ambito della nostra “Notte”, con particolare riferimento alle prospettive che li attendono per il futuro rispetto ai temi relativi alla “terra”: agricoltura, ambiente, energie rinnovabili, agroalimentare, ect.

QUI trovate il regolamento completo.
http://www.nottedeiricercatoriabruzzo.it/concorso-di-idee-una-domanda-al-ministro-maurizio-martina/

 

Al Gal Maiella Verde incontro con Herbert Grabe

 

 

 

 

 

I GAL Maiella Verde e Terre Pescaresi, sono da alcuni mesi impegnati nella costruzione di prodotti turistici per escursionisti sul promontorio della Majella, prodotti che interessano un numero crescente di turisti italiani e stranieri, appassionati di natura e della vita all’aria aperta.

Per capire le esigenze della domanda e le caratteristiche di questo target, avremo la possibilità di incontrare e capire l’esperienza di Herbert Grabe, fotografo e tour operator tedesco, che da più di 15 anni organizza viaggi natura e cultura in Abruzzo. Questo il suo sito web http://www.erdeundwind.de/.

L’appuntamento con Herbert è fissato per venerdì 7 novembre alle ore 15,00 presso la sede del GAL Maiella Verde a Casoli, in via Frentana, 50.

GAL Maiella Verde

0872993499

SEMINARIO INFORMATIVO – ASSE 4 LEADER – PROGETTI DI COOPERAZIONE

 

 

 

 

Itinerari Culturali Europei: un approccio innovativo

AL VIA IL PROGRAMMA DEI SEMINARI INFORMATIVI DEL PROGETTO ASSE 4 LEADER “CAMMINI D’EUROPA: RETE EUROPEA DI STORIA, CULTURA E TURISMO”

Il seminario informativo dal titolo “Itinerari Culturali Europei: un approccio innovativo per lo sviluppo delle aree rurali” si svolgerà al Castello di Bianello in Comune di Quattrocastella (RE) il 14 Novembre 2014 a partire dalle ore 10.

Il Seminario si inserisce nelle attività previste dal progetto di cooperazione interregionale “Cammini d’Europa: rete europea di storia, cultura e turismo” che vede la partecipazione di 16 Gruppi di Azioni Locali di Emilia Romagna, Abruzzo, Campania e Puglia ed è dedicato ad approfondire un tema molto attuale, la costruzione di itinerari Culturali Europei del Consiglio d’Europa.

L’approccio metodologico proposto dal Consiglio d’Europa, offre infatti alcuni accorgimenti tecnici particolarmente importanti per garantire la sostenibilità degli Itinerari nel tempo.

Attraverso le testimonianze di rappresentanti dell’Istituto Europeo degli Itinerari del Lussemburgo e di responsabili di itinerari Culturali Europei, il seminario intende offrire ai partecipanti una concreta opportunità di conoscenza del tema.

Il progetto Cammini d’Europa: rete europea di storia, cultura e turismo è coordinato da Giovanni Pattoneri, Segretario Generale di Cammini d’europa.

Programma

Ore 10,00       Apertura dei lavori.  Saluti dei GAL promotori, delle Autorità locali e della Regione Emilia Romagna.

Ore 10,30     Giovanni Pattoneri, Coordinatore del progetto e Segretario Generale Cammini d’Europa. Il progetto di Cooperazione Leader “Cammini d’Europa: rete europea di storia, cultura e turismo”.

Ore 10,45     Antonio Barone, Direttore dell’Itinerario Culturale Europeo “Rotta dei Fenici”. L’utilità degli itinerari culturali europei per lo sviluppo dei territori.

Ore 11,00     Walter Baricchi, Presidente Club per l’UNESCO di Reggio Emilia. Gli itinerari storici nelle antiche terre matildiche: dalle matrici storiche alla valorizzazione del territorio.

Ore 11,15     Elisabetta Gazzetti, Presidente Consorzio Recotour.  Esperienze in “cammino” per la gestione dei servizi di accoglienza e accompagnamento nell’ambito del turismo culturale.

Ore 11,30     Luciano Correggi, Presidente Gal Antico Frignano e Appennino Reggiano. Le azioni locali del Gal Antico Frignano e le prospettive di costruzione di itinerari culturali europei per le province di Modena e Reggio Emilia

Ore 11,45     Eleonora Berti. Istituto Europeo degli Itinerari Culturali del Lussemburgo. Gli Itinerari Culturali Europei del Consiglio d’Europa ed il ruolo dell’Istituto Europeo degli Itinerari Culturali.

Ore 12,00     Dibattito

Ore 12,30     Intervento conclusivo dell’On. Antonella Incerti, componente dell’XI Commissione Lavoro della Camera dei Deputati.

Ore 13,00     Buffet di prodotti tipici locali.

Per informazioni: info@camminideuropa.eu

 

MAIELLA VERDE AL SALONE DEL GUSTO – TORINO 23 – 27 OTTOBRE 2014

 

 

Il GAL Maiella Verde partecipa al “Salone del Gusto 2014” in programma dal 23 al 27 ottobre 2014 a Torino (http://www.salonedelgusto.com/it/).

Al Padiglione 2, Stand 2H 137 presenteremo il progetto: 10 Sapori da Salvare. Lo stand è stato organizzato per accogliere i prodotti del progetto che saranno promossi, raccontati e valorizzati dai produttori stessi.

Nello stand “Scuola del Gusto Abruzzo” (http://www.scuoladelgustoabruzzo.it/),  Padiglione 2 Stand n° 2 J 138, allestito e gestito dai 5 GAL abruzzesi, un organizzato ed articolato programma di laboratori, itinerari, degustazioni, presentazioni accoglierà i visitatori ospiti. Tra le novità: anteprima della guida “Itinerari del Gusto in Abruzzo” realizzata dai GAL e Touring Editore in pubblicazione a Novembre 2014 e presentazione delle prime sei “Esperienze di Gusto in Abruzzo”, attività ludiche ed educative di un giorno alla scoperta dei segreti delle tipicità locali in compagnia degli agricoltori ed artigiani abruzzesi; tra le più divertenti: “Vieni a fare il maiale da noi”, giornata dedicata alla preparazione dei salumi tradizionali abruzzesi e “Casaro per un giorno” giornata dedicata alla preparazione  dei formaggi tipici a casa.

Al Padiglione 3 Stand 3A 017 – Progetto Terre Ospitali

Un progetto, quello di Terre Ospitali, che nasce per valorizzare i territori dalla cultura e dalle tradizioni ancora poco noti al grande pubblico e che vedrà nella sua partecipazione al Salone del Gusto un momento importante. I Gruppi di Azione Locale da sempre si contraddistinguono per la cultura dell’ospitalità e dell’accoglienza, intesi come patrimoni irrinunciabili e primari sui quali basare e integrare la propria offerta turistica.

Terre Ospitali è composto da 5 Gruppi di Azione Locale: “Castelli Romani e Monti Prenestini” (che si occupa della promozione del territorio in provincia di Roma), “Maiella Verde” (attivo in Abruzzo, nella provincia di Chieti ), “Meridaunia” ( area dei Monti Dauni, Nord della Puglia), “Valli di Tures e Aurina” (Alto Adige provincia di Bolzano) e “Val d’Ultimo-Alta Val di Non-Val Martello”(Valli del Trentino Alto Adige).

Un progetto nato con l’obiettivo e con l’esigenza di promuovere politiche territoriali incentrate alla valorizzazione delle identità locali e, nel caso specifico, delle componenti enogastronomiche. Terre Ospitali unisce imprenditori agricoli, artigiani, ristoratori, e cittadini impegnanti nella promozione delle identità locali e nella creazione di un modello sostenibile di accoglienza.
Dal 23 al 27 di ottobre  i cinque Gal protagonisti di Terre Ospitali organizzeranno, in un clima di inclusione e forte partecipazione con i visitatori, incontri, approfondimenti, laboratori di degustazione per illustrare e far conoscere i prodotti e le storie delle rispettive terre.

Un percorso coinvolgente ed educativo caratterizzato da oltre 40 incontri per raccontare l’immenso ricchezza culturale ed enogastronomica di questi spicchi di un’Italia preziosa.

Molto interessante è l’iniziativa di regalare 5 tipologie di semi, un prodotto rappresentativo per ogni GAL:

  • GAL CASTELLI ROMANI E MONTI PRENESTINI Lazio, capofila (semi di aneto)
  • GAL MAIELLA VERDE (semi di Peperone dolce di Altino)
  • GAL VALLI DI TURES E AURINA Alto Adige (semi di Cembro della Val di Tures)
  • GAL VAL MARTELLO Alto Adige (semi di Fragola della Val Martello)
  • GAL MERIDAUNIA Puglia (semi di Fagiolo di Monti Dauni)

Nella Sezione Presidi Slow Food, sarà invece uno spazio (Padiglione 2 Stand 2J 128) dedicato al Presidio del Salsicciotto Frentano (http://www.fondazioneslowfood.it/presidi-italia).

Nella Sezione ARCA del GUSTO saranno portati i seguenti prodotti:

® Cipolla piatta di Fara Filiorum Petri;
® Peperone dolce di Altino
® Salsicciotto Frentano

http://www.salonedelgusto.com/it/arca-del-gusto/

 

Seminario su “Tecniche sensoriali per la valorizzazione dei prodotti Agroalimentari tipici: dalla giuria di concorso al panel analitico”

 

 

 

 

Giovedì 30 ottobre 2014, ore 15:30
CO.T.IR
Consorzio per la divulgazione e sperimentazione delle tecniche irrigue
S.S. 16 Nord n. 230 – Loc. Zimarino,  Vasto (Ch)

Nel contesto agroalimentare, la tipicità di un prodotto è un concetto che comprende diverse prerogative, tra cui impera il territorio. Così, le caratteristiche fisiche, ambientali e socioculturali proprie di una determinata area geografica, rappresentano i fattori, tra loro interrelati, che modellano la specificità qualitativa delle produzioni “tipiche” in essa generate. D’altra parte, il protrarsi nel tempo dei metodi di lavorazione conferisce al prodotto il carattere di “tradizionale”, termine che ne mette in evidenza il collegamento con il passato.

Mentre la specificità richiamata nel primo caso si riferisce all’identità del prodotto, vale a dire, alla presenza di quelle caratteristiche che rendono lo stesso peculiare, riconoscibile nell’ambito della categoria di appartenenza, non è difficile supporre che la facoltà di un prodotto di perpetuarsi nel tempo sia dovuta, prima di ogni altra cosa, al fatto che le diverse generazioni di consumatori locali reputino lo stesso “buono da mangiare”. Questa convinzione ci riconduce direttamente alla sfera edonistica dell’atto alimentare, la quale dipende principalmente dalle caratteristiche del prodotto che il consumatore è in grado di percepire tramite i propri organi di senso, ovvero le caratteristiche organolettiche. L’insieme di tali attributi, nonché l’intensità con cui ognuno di essi è percepito da un individuo, ne definiscono la qualità sensoriale del prodotto che è possibile stimare, interpretare e comprendere mediante l’utilizzo di appropriati metodi di analisi cosiddetta sensoriale. L’enorme rilevanza di questo aspetto della qualità deriva dal fatto che ogni consumatore è dotato naturalmente di “strumenti di misura”.

Durante l’incontro sarà mostrata una panoramica generale di questa disciplina evidenziandone i metodi e le applicazioni più interessanti, in un contesto delimitato dalla valorizzazione delle produzioni tradizionali tipiche. Come vengono identificati le caratteristiche peculiari di un prodotto? Come se ne può stimare la variabilità sensoriale nell’ambito del relativo comparto produttivo e individuare le caratteristiche comuni, cioè gli attributi percepiti con analoga intensità? Quali criteri bisogna considerare per costituire una giuria che sia in grado di stabilire gerarchie qualitative tra i prodotti su base sensoriale? Quali fasi comprende la costituzione di un panel di assaggiatori addestrato? Queste sono alcune delle questioni che saranno trattate con particolare attenzione.

Locandina Seminario 30 ottobre 2014

[wpdm_file id=107]

Scheda iscrizione seminario 30 ottobre 2014

[wpdm_file id=108]

CERCHIAMO TURISTI, MA NON PER CASO – NUOVI PERCORSI DISPONIBILI

Nuovi percorsi sono disponibili per partecipare alla sperimentazione di itinerari turistici rivolti a persone che amano camminare e vogliono scoprire i segreti della montagna sacra ed i luoghi in cui il legame tra uomo e natura è ancora indissolubile.

Infatti, oltre alla proposta che da Guardiagrele, in località Bocca di Valle, attraversando tratti suggestivi e selvaggi della montagna abruzzese, conduce all’abbazia di San Liberatore a Maiella, abbiamo aggiunto un suggestivo percorso che partendo dal comune di Roccamorice conduce alla scoperta di tre eremi incastonati nella roccia, dove dimorò Pietro da Morrone (Papa Celestino V).

Gli eremi che potrai visitare, sono luoghi suggestivi e solitari, eredi di culti preistorici, un patrimonio naturale e artistico, al quale avvicinarsi con rispetto.

Di seguito puoi scaricare le schede descrittive delle due proposte, con tutte le informazioni necessarie per valutare a quale partecipare.

Il prezzo che ti offriamo è notevolmente scontato rispetto a quanto pagheresti una proposta del genere. E’ stato possibile offrirti un prezzo scontato grazie alla collaborazione dei diversi operatori coinvolti, perché si tratta di test per sviluppare prodotti turistici e perché potrai partecipare solo se ti renderai disponibile a fornirci informazioni sull’esperienza che vivrai. Il prezzo dei pacchetti, può variare in base alla struttura ricettiva in cui sceglierai di pernottare.

Di seguito l’elenco delle date disponibili e le modalità di prenotazione.

PERCORSO DATE DISPONIBILI PRENOTAZIONE
Il sentiero Celeste, alla scoperta degli eremi della Majella 30 settembre – 2 ottobre https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-sentiero-celeste-alla-scoperta-degli-eremi-della-majella-13327194999
Traversata della Majelletta da Bocca di Valle a San Liberatore a Majella 7 – 9 ottobre https://www.eventbrite.it/e/biglietti-traversata-della-majelletta-da-bocca-di-valle-a-san-liberatore-a-majella-13132903869
Il sentiero Celeste, alla scoperta degli eremi della Majella 7 – 9 ottobre https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-sentiero-celeste-alla-scoperta-degli-eremi-della-majella-13328599199
Traversata della Majelletta da Bocca di Valle a San Liberatore a Majella 10 – 12 ottobre https://www.eventbrite.it/e/biglietti-traversata-della-majelletta-da-bocca-di-valle-a-san-liberatore-a-majella-13133076385
Il sentiero Celeste, alla scoperta degli eremi della Majella 14 – 16 ottobre https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-sentiero-celeste-alla-scoperta-degli-eremi-della-majella-13328779739
Traversata della Majelletta da Bocca di Valle a San Liberatore a Majella 24 – 26 ottobre https://www.eventbrite.it/e/biglietti-traversata-della-majelletta-da-bocca-di-valle-a-san-liberatore-a-majella-13133268961
Il sentiero Celeste, alla scoperta degli eremi della Majella 24 – 26 ottobre https://www.eventbrite.it/e/biglietti-il-sentiero-celeste-alla-scoperta-degli-eremi-della-majella-13328874021

Dopo la prenotazione ti contatteremo per inviarti il road book con il percorso e le informazioni che potranno esserti utili.

Per informazioni non esitare a contattarci (Infoline Luigia Di Sciullo 339/8629165 – 0872/993499 maiellaverde@libero.it ).

Nell’attesa di vederti camminare sui nostri sentieri, ti inviamo un saluto dall’Abruzzo.

GAL “Maiella Verde”

Il sentiero Celeste, alla scoperta degli eremi della Majella

[wpdm_file id=100]

Traversata della Majelletta da Bocca di Valle a San Liberatore a Majella

[wpdm_file id=101]

Riparte la Notte dei Ricercatori Abruzzo 2014

Riparte il 12 settembre, dall’Auditorium Diocleziano (e non dal complesso di Santa Giovina, causa maltempo) a Lanciano, il viaggio verso la Notte dei Ricercatori Abruzzo 2014, organizzato da Rati (Rete di Abruzzesi per il talento e l’innovazione) insieme a numerosi e prestigiosi partner.

Il programma è stato presentato questa mattina in conferenza stampa a Lanciano.

Il tema centrale scelto da RATI per la Notte dei ricercatori 2014 è “IL FUTURO E LA TERRA”.

La progettazione, l’organizzazione e l’avvio del “nuovo viaggio” hanno visto la piccola associazione RATI costruire collaborazioni e partnership con le Università di Chieti e di Teramo, il Comune di Lanciano, la Ferrovia Adriatico Sangritana, il Gal Maiella Verde, Poli di Innovazione tecnologica Automotive ed Agroalimentare, con le Scuole medie superiori del comprensorio, con il Governo Regionale e con quello Nazionale.

Si tratta di una scelta che la collega al dibattito internazionale sul cibo e sull’uso del suolo, in connessione a tante e ben più rilevanti iniziative in corso in Italia ed in Europa, tra le quali vale la pena di menzionare:

  • L’EXPO MILANO 2015 – NUTRIRE IL PIANETA, ENERGIA PER LA VITA
  • IL PIANO STRATEGICO PER L’INNOVAZIONE E LA RICERCA NEL SETTORE AGRICOLO, AGROALIMENTARE E FORESTALE
  • LA NUOVA PROGRAMMAZIONE REGIONALE DELLO SVILUPPO RURALE 2014-2020

Il Viaggio oltre la NDR 2014 ri-comincia con “La bellezza: il senso della terra” – Discorrendo di filosofia, arte e territorio, il 12 settembre alle 17.30 presso l’Auditorium Diocleziano a Lanciano.

Riscoprire la terra, la nostra terra, il suo senso, la sua bellezza. Imparare ad averne cura, a partire dal valore estetico dell’abitare umano – spesso ignorato da un occhio distratto. Vi invitiamo a ragionarne insieme – prendendo spunto da una espressione di Nietzsche – con filosofi che da anni si occupano di questi temi, come Furia Valori (Professore ordinario di Filosofia teoretica) e Marco Moschini (Professore associato di filosofia teoretica), colleghi nell’Università di Perugia del nostro socio Marco Casucci, che guiderà la serata.

L’evento sarà arricchito da interventi musicali dell’Orchestra Giovanile ICM – Istituzione civica musicale “Fedele Fenaroli” di Lanciano in collaborazione con la Scuola civica e l’Accademia musicale AMT di Miglianico – direttore M° Andrea Di Mele; Proiezioni fotografiche a cura di Paesaggi d’Abruzzo“La Terra dei sapori“, aperitivo a cura della Scuola del Gusto Abruzzo.

L’iniziativa è organizzata da RATI e dal Comune di Lanciano, patrocinata dalla Regione Abruzzo, dalla Casa Editrice Carabba e dalle Università di Chieti e di Teramo e sostenuta dal Gal Maiella Verde, da Citra vini, dalla Sangritana e dalla Scuola Civica Fedele Fenaroli.

 

Il Viaggio proseguirà con lo svolgimento di una serie di attività preparatorie e culminerà nella Notte 2014 che si svolgerà il 7 novembre negli spazi interni ed esterni alla officina storica della  SANGRITANA e che vedrà la partecipazione, tra gli altri, dell’on. Maurizio MARTINA ministro per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, nonché Delegato del Governo per l’Expo Milano 2015.

La “Nostra Notte” costituirà anche la Prima tappa del Viaggio di avvicinamento all’Expo 2015 che la Regione Abruzzo ha in corso di progettazione per sensibilizzare e coinvolgere attivamente le realtà sociali ed imprenditoriali territoriali alla propria partecipazione allo storico evento universale.

“Living Lab Sangro Aventino – Programmazione 14-20″

                                                                                                                                                                Attraverso il blog www.sangroaventino2020.it, potrai visionare le nuove sfide per il nostro territorio e accedere a tutti i documenti relativi alla nuova Programmazione territoriale, che saranno inviati alla Tua casella di posta, da dove potrai integrarli e rispedirli.

Ci auguriamo che vorrai contribuire anche Tu a scrivere la nuova programmazione territoriale del Sangro Aventino!